Mamma mi racconti il coronavirus? 12 Mag 2020

 Dott.ssa Monica Di Stefano

Psicologia / Società

Nessun commento

Mamma mi racconti il coronavirus?
Rassegna di strumenti disponibili gratuitamente sul web per aiutare i genitori a parlare della Pandemia da Covid-19 con i loro bambini. Tutto il mondo, in questi primi mesi del 2020, si sta indubbiamente confrontando con uno dei momenti più drammatici dell’ultimo secolo, forse mai vissuti dopo le guerre: la diffusione pandemica dell’infezione da Coronavirus (Covid-19) rende la dimensione di questo fenomeno quasi “apocalittica”. Per lo più, dall’inizio del lock down, ognuno di noi ha verosimilmente attraversato un primo, immediato, “stadio” di confusione e stordimento, causato dalla repentina, imprevedibile e brusca frenata, con il passaggio da una vita carica e forse anche appesantita di impegni, a una stasi, una “reclusione” forzata in isolamento, con una forte limitazione alla propria libertà personale. Vai all’articolo “Mamma mi racconti il coronavirus?”
Sull’adozione… della Lupa 06 Mag 2020

 Dott. Corrado Randazzo

Adozione

Nessun commento

Sull’adozione… della Lupa
Rubrica per i genitori adottivi
Primo Articolo
“Sull’adozione… della Lupa” La nascita è un atto che risponde ad un istinto di vita che accomuna tutte le specie viventi ma la crescita di ogni essere vivente, va detto, è frutto di un processo che non si può ridurre esclusivamente alla nascita. Le prime fasi di accudimento e di cura rivolte al nascituro rientrano all’interno di un processo inscritto tanto nel codice genetico quanto nel patrimonio psichico (transgenerazionale) che si tramanda tra le generazioni di tutte le specie viventi. Tuttavia l’essere umano sembra distinguersi dalle altre specie viventi per una forma particolare di accudimento che associa all’istinto primordiale di vita, la scelta voluta di accudire, il desiderio personale di accudimento, l’identificarsi col figlio. Vai all’articolo “Sull’adozione… della Lupa”
08 Mag 2020

 Dott.ssa Fabrizia Strangio

Adolescenza / Adozione / Psicologia

Nessun commento

Distanti ma vicini: l’adolescenza adottiva e le sue implicazioni
L’adolescenza adottiva e le sue implicazioni nel rapporto genitore figlio
L’adolescenza è un processo di trasformazione caratterizzato da cambiamenti profondi che riguardano tanto la dimensione corporea quanto quella psichica. I ragazzi infatti, impegnati nel processo di inviduazione e separazione, si ritrovano a fronteggiare una serie di compiti evolutivi: primo tra tutti quello di integrare in modo armonioso il prima col dopo, il nuovo col vecchio, in modo da assicurare stabilità e continuità al sé e poter così costruire la propria identità. Mi riferisco alla possibilità di potersi riorganizzare attorno a dei nuovi punti di riferimento sia interni che esterni che non rinnegano completamente quelli infantili, ma neanche li ricalcano in modo fedele. In questa fase infatti sono di cruciale importanza i pari, i gruppi di amici, che costituiscono i primi investimenti extrafamiliari e che consentono l’esplorazione di nuove possibili identità e modelli. Vai all’articolo “Distanti ma vicini: l’adolescenza adottiva e le sue implicazioni”
Reazioni alla pandemia 17 Apr 2020

 Dott. Corrado Randazzo

Psicoanalisi

Nessun commento

Reazioni alla pandemia
Reazioni alla pandemia – L’impatto del Coronanirus sembra rievocare il bioniano cambiamento catastrofico anche per gli psicologi. Si avverte la paura di perdere tutto ciò che si è costruito. Si vedono traballare i rapporti terapeutici e sullo sfondo aleggia il fantasma della chiusura degli studi professionali in luogo dell’apertura di stanze d’analisi on-line. Tra gli psicologi si sviluppano riflessioni sulla modifica degli assetti terapeutici. Vai all’articolo “Reazioni alla pandemia”
ansia nei bambini 03 Apr 2020

 Dott. Corrado Randazzo

Psicologia / Società

Nessun commento

L’ansia nei bambini
Come si gestisce l’ansia nei bambini?
Probabilmente non è possibile in generale gestire qualcosa se non prima la si comprende. Ne è un esempio il Coronavirus. Forse non riusciremo mai a gestirlo senza averlo conosciuto a fondo, compreso le sue origini, il suo sviluppo, le condizioni per cui prolifera ecc. Allo stesso modo sembra plausibile pensare che la gestione dell’ansia abbia a che fare con la comprensione del suo significato. Il primo passo da fare per ridurne lo stato angoscioso dovrebbe essere pertanto la scoperta  di una logica interna apparentemente non visibile, soprattutto per chi ne soffre. Vai all’articolo “L’ansia nei bambini”
Paure evase 23 Mar 2020

 Dott. Corrado Randazzo

Psicologia / Società

Nessun commento

Paure evase
Paure evase – L’unica cosa certa sembra essere l’esserci trovati improvvisamente in un momento in cui non abbiamo risposte, l’essere precipitati in uno momento che diventerà storico per incertezza ed imprevedibilità. Tutto questo accade proprio nel momento in cui i progressi digitali ci mettevano in condizioni di coltivare l’illusione di poter avere il controllo su tutto. Vai all’articolo “Paure evase”
29 Giu 2019

 Dott.ssa Ilenia Campione

Disturbi del linguaggio

Nessun commento

Sviluppo tipico del linguaggio e campanelli d’allarme
Il linguaggio è il mezzo elettivo della comunicazione umana. L’apprendimento del linguaggio dipende dall’azione combinata di meccanismi innati che predispongono i bambini a questo compito e dall’ambiente in grado di fornire modelli adeguati e frequenti opportunità di pratica. L’apprendimento di una lingua è il compito più difficile ma al contempo è una cosa spontanea perché il bambino fin dalla vita intrauterina è immerso in un ambiente di suoni dei quali naturalmente fa parte anche la sua futura lingua. Una volta nato il bambino usa tutti i suoi sensi per raccogliere informazioni riguardo al mondo che lo circonda. Vai all’articolo “Sviluppo tipico del linguaggio e campanelli d’allarme”
Quando occorre rivolgersi al logopedista? 28 Giu 2019

 Dott.ssa Ilenia Campione

Disturbi del linguaggio

Nessun commento

Quando occorre rivolgersi al logopedista?
Sempre più spesso si sente parlare di logopedia e molto dipende dal fatto che la nostra è una società che sta cambiando. I bambini di oggi sono esposti prima all’ambiente sociale e in questo contesto una difficoltà del linguaggio viene notata con maggiore facilità  rispetto al passato. Dal punto di vista del linguaggio spesso non c’è una buona informazione, gli stessi specialisti tendono a sottovalutare la questione rimandando quanto più possibile un intervento logopedico. Il logopedista interviene nell’apprendimento del linguaggio, a partire dai primi suoni prodotti, dalla lallazione, alle prime parole, fino all’ampliamento della frase, passando per la lettura, la scrittura, la deglutizione, e molto altro. Vai all’articolo “Quando occorre rivolgersi al logopedista?”
05 Mag 2019

 Dott. Corrado Randazzo

Psicoanalisi

Nessun commento

Il ruolo del padre nelle nostre famiglie
Nell’antichità e fino alla metà del ventesimo secolo, il ruolo del padre era considerato essenzialmente un ruolo normativo, un esercizio indiscusso di autorità, mediato dalla figura materna, che faceva da tramite. La presenza del padre nella vita dei figli, almeno fino a quando questi non diventavano adulti e si inserivano nella società, era marginale e la sua effettiva presenza  era scarsa. Proveniamo in buona sostanza da una idea arcaica e ancestrale di famiglia in cui le figure genitoriali sembravano avere ruoli molto differenti tra loro. Alla figura materna era attribuita la cura dei figli e del nido, mentre alla figura paterna veniva dato il ruolo di lavoratore, inteso come colui che provvede a procacciare il cibo per la famiglia. Vai all’articolo “Il ruolo del padre nelle nostre famiglie”
genitorialità adottiva 05 Apr 2019

 Dott.ssa Diletta La Torre

Psicoanalisi / Società

Nessun commento

Desideri e bisogni nella genitorialità adottiva

Dall’incontro “Parliamone con” del 24 novembre 2018 a Messina

Nel mio titolo tutte le parole si possono considerare parole chiave, quindi spero di non annoiarvi con il mio invito a porre attenzione alle parole. La genitorialità adottiva come l’essere figli adottivi comporta una complessità sia sul piano psicologico-esistenziale che sul piano giuridico, burocratico e sociale. Con tale complessità sono venuta a contatto in vari modi nella mia professione psicoanalitica, più direttamente nella mia esperienza con l’associazione GSD, negli incontri come questo e soprattutto nei gruppi di mutuo aiuto di genitori adottivi, esperienza molto ricca e contraddittoria in cui è emersa tutta la complessità cui ho accennato. Vai all’articolo “Desideri e bisogni nella genitorialità adottiva”